Refrancore

fregio
La Cabalesta Arcobaleno bandiera Chi siamo
Arcobaleno Il nostro territorio Arcobaleno Ricettività
e servizi
Arcobaleno Prodotti e produttori Arcobaleno Appuntamenti
Arcobaleno Galleria di immagini Arcobaleno Biblioteca di documentazione
Arcobaleno Come contattarci Arcobaleno

Il paese, già abitato nel neolitico e in epoca romana, si sviluppò in passato sulla sommità del colle, entro la cinta muraria, mentre oggi è nella parte bassa che ha trovato la sua massima espansione. Della roccaforte, distrutta negli scontri tra francesi e spagnoli, non rimangono che le due torri medievali quadrate, adibite a campanili. La vecchia Parrocchiale dei Santi Martino e Dionigi, sorta alla fine del secolo XVI, e ampliata nel XVIII, ora chiusa al culto, è oggetto di un complesso intervento di conservazione e restauro, ancora in corso. Nella parte bassa del paese è stata costruita la nuova parrocchiale, anch'essa dedicata a San Martino. Il campanile che si incontra nella parte bassa, di stile barocco, era una volta annesso alla chiesa di San Sebastiano, oggi non più esistente.

Recentemente è stata restaurata anche la piccola chiesa di Santa Maria Maddalena, che conserva tracce romaniche

Il luogo, noto per la produzione di Grignolino e Barbera, vanta la specialità dei biscotti finocchini.

arcobaleno

Comune di Refrancore (AT) CAP 14030
Abit. 1632 m. 173 s.l.m. Patrono San Dionigi
Municipio tel 0141.67126 fax 014167103
www.comune.refrancore.at.it    refrancore@ruparpiemonte.it

Torna su  arcobaleno ← Torna all’indice dei comuni

Per saperne di più

Torna su  arcobaleno ← Torna all’indice dei comuni

Bed & Breakfast, locande, affittacamere

Torna su  arcobaleno ← Torna all’indice dei comuni

Ristoranti, trattorie, osterie

Torna su  arcobaleno ← Torna all’indice dei comuni

Produttori agricoli

Torna su  arcobaleno ← Torna all’indice dei comuni

Mestieri d’arte

Torna su  arcobaleno ← Torna all’indice dei comuni
la Cabalesta: Colline dell’arcobaleno arcobaleno Collines de l’arc-en ciel - Hills of the rainbow - Hügel des Regensbogens