Chi siamo

Vai al Menu principale ☰

caffettiera
Tazza e caffettiera, da Vincent Van Gogh

Associazione Culturale la Cabalesta
Castelnuovo don Bosco

  1. Denominazione
  2. Natura giuridica e data di costituzione
  3. Indirizzo, numero di telefono, e-mail, sito web
  4. Scopi istituzionali
  5. Legale rappresentante
  6. Organi direttivi
  7. Note
  8. Storia
  9. Pubblicazioni
  10. Editoria sul web
  11. Altre attività
  12. Perché “la Cabalesta”? Storia di un nome

I. Denominazione:

Associazione Culturale la Cabalesta

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

II. Natura giuridica e data di costituzione:

Iscritta all’anagrafe tributaria del Ministero delle Finanze, natura giuridica: 12
data di costituzione: 9 aprile 2009 – Registrata ad Asti n. 2401 X/4

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

III. Indirizzo, numero di telefono, sito web, e-mail:

Via San Giuseppe Cafasso 29/B 14022
Castelnuovo don Bosco (AT)
tel 011.9872463
www.lacabalesta.it
info@lacabalesta.it

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

IV. Scopi istituzionali:

  • promuovere e realizzare iniziative idonee alla valorizzazione culturale e turistica del territorio monferrino e astigiano e della collina torinese;
  • diffondere la conoscenza delle realtà culturali e naturalistiche del territorio;
  • promuovere iniziative per la salvaguardia del patrimonio paesaggistico, naturalistico, artistico e storico del territorio;
  • attuare iniziative per la fruizione delle principali emergenze artistiche e naturalistiche;
  • promuovere ogni altra attività coerente con gli scopi sopra indicati.

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

V. Legale rappresentante:

Presidente Maurizio Pistone

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

VI. Organi direttivi:

Consiglio Direttivo: Presidente Maurizio Pistone;
Segretario Franca Cagliero;
Tesoriere Teresa Fresia

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

VII. Note:

L’Associazione la Cabalesta ha stipulato presso Generali Italia S.p.A. una polizza d'assicurazione di R.C. verso i propri associati e verso terzi (persone e cose, compresi i locali in cui si svolge l'attività, nonché danni da incendio e danni per somministrazione di alimenti) - Polizza n. 350136369.

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

VIII. Storia:

  1. Nel 2000 si costituisce la Cooperativa la Cabalesta s.a.r.l. con lo scopo di valorizzare il territorio dell’Alto Astigiano e della Collina Torinese e di promuovere un turismo responsabile, in collegamento con gli Enti locali e con gli operatori economici.
  2. Nel 2009 la Cabalesta cambia la sua forma giuridica in Associazione Culturale, mantenendo le finalità e il patrimonio di esperienza accumulato negli anni.
  3. Dal momento della sua costituzione, la Cabalesta fornisce un servizio di informazione sulle realtà del territorio attraverso il sito webwww.lacabalesta.it che viene costantemente aggiornato con la comunicazione dell’offerta turistica e culturale proposta dai diversi soggetti pubblici e privati.
    Il sito contiene tra l’altro una Biblioteca di Documentazione sul Territorio www.lacabalesta.it/testi/biblioteca.html in cui sono pubblicate, in formato HTML o PDF, opere spesso di difficile reperibilità per la conoscenza dell’Alto Astigiano e della sua storia (vedi oltre al punto X).
  4. L’attività della Cabalesta nei primi anni si è sviluppata soprattutto nella fornitura di servizi per l’organizzazione di eventi da parte degli Enti pubblici del territorio, e nella produzione di materiale illustrativo (opuscoli, dépliant, locandine, manifesti ecc.). Segnaliamo in particolare diverse edizioni di opuscoli (anche in lingua straniera) sui Comuni del territorio e la locale offerta turistica; nonché dépliant in occasione di manifestazioni culturali, religiose e celebrative (anniversari di San Domenico Savio, San Giuseppe Cafasso, San Giovanni Bosco, 150° dell’Unità d’Italia).
  5. Dal 2006 la Cabalesta è presente presso la Canonica di Santa Maria di Vezzolano con un proprio Punto Informativo e Bookshop. Tale iniziativa, completamente autofinanziata e senza oneri per l’Ente proprietario del monumento, nasceva in accordo con la Soprintendenza ai Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, in primo luogo con lo scopo di garantire una presenza costante almeno nei week-end e nelle festività, poiché la custode non aveva compiti di accoglienza, e nel corso della giornata il visitatore aveva l’impressione di trovare un bene deserto. L’attività del Punto Informativo si è sempre sviluppata in pieno accordo con le direttrici di Vezzolano, prima l’arch. Paola Salerno, poi l’arch. Cristina Lucca, e siamo in attesa di una nuova definizione del rapporto con il Polo Museale.
  6. La nostra Associazione fornisce a gruppi e agenzie di viaggi un servizio di guide professionali esperte del territorio. Dal 2011 è in contatto con l’agenzia Rotalis Reisen GmbH per la fornitura di un servizio regolare di guide in lingua tedesca.
  7. Fin dall’inizio la presenza al punto Informativo è stata affiancata da una costante attività di promozione, attraverso
    • le visite guidate gratuite alla Chiesa di Santa Maria programmate in diversi momenti dell’anno (Giornate del Romanico, Pasqua e Pasquetta, Solstizio d’estate, Giornate del Patrimonio, equinozio d’autunno, 8 dicembre e altre occasioni collegate con il Natale;
    • le visite gratuite per le scuole di ogni ordine e grado, le università della terza età, le associazioni di disabili, e istituzioni senza scopo di lucro;
    • la partecipazione ad iniziative promosse dalla Soprintendenza (ora Polo Museale del Piemonte) in collaborazione con diversi enti ed associazioni (la Settimana del Romanico, le Giornate del Patrimonio);
    • la collaborazione con l’organizzazione di rassegne musicali e teatrali (Musica nelle Pievi, Kalenda Maya, Aurea Materia ...).
  8. In seguito all’apertura del Bookshop è emersa la necessità di una specifica pubblicazione, a livello divulgativo ma con dignità scientifica, che illustrasse la storia e le caratteristiche della Canonica di Vezzolano. La Cabalesta ha pertanto pubblicato, con alcuni contributi privati, ma prevalentemente a proprie spese, in ogni caso senza alcun contributo pubblico, il volume:
    Maurizio Pistone
    Vezzolano Guida alla canonica Regolare di Santa Maria
    Riva presso Chieri 2010
    che si fregia delle prefazioni del Prof. Aldo A. Settia e dell’Arch. Paola Salerno.
    L’opera ha riscontrato un crescente favore del pubblico, tanto che oggi è in esaurimento.
    Si provvede inoltre alla ristampa di materiale informativo prodotto dalla Soprintendenza ed ormai esaurito, come l’opuscoloLa Luna, la Vergine e l’astronomia medievale di cui abbiamo realizzato anche una traduzione in tedesco, nonché l’opuscolo Santa Maria di Vezzolano, pubblicato nel 1989 a cura dell’Arch. Salerno, e da noi tradotto anche in inglese e tedesco, che fino alla pubblicazione del nostro materiale è stato il principale strumento divulgativo sul monumento.
  9. Un altro importante campo d’azione della nostra Associazione è l’escursionismo, con l’individuazione di alcuni tracciati che sono stati inseriti nella cartografia sviluppata da associazioni ed enti pubblici (soprattutto il Coordinamento Sentieri della Collina Torinese, e il Parco del Po e della Collina Torinese, la Provincia di Asti, la Provincia di Torino con il Cammino di don Bosco). Si tratta in particolare dei seguenti percorsi:
    • Sentiero del Malvasia, che collega la chiesa romanica di Sant’Eusebio a Castelnuovo don Bosco e la Canonica di Vezzolano lungo un percorso, quasi tutto in cresta, sulla collina di Cornareto, con tappa alla piccola Chiesa romanica di Santa Maria.
    • Grande Traversata dell’Alto Astigiano, che prosegue il percorso precedente con il Colle don Bosco attraverso le località di Ranello, Mondonio e Morialdo; tale percorso è stato inserito negli itinerari del Cammino di Don Bosco e della Superga – Vezzolano – Crea. Le manifestazioni organizzate dalla Cabalesta su questi percorsi sono solitamente accompagnate da visite guidate ai monumenti interessati.
    • Percorsi con intento più specificatamente naturalistico sono stati organizzati in collaborazione con l’AssociazioneTerra, Boschi, Gente e Memorie di Mondonio, Castelnuovo don Bosco
  10. Negli anni 2010-11 e 2011-2012 l’Associazione ha avviato un progetto denominato Chiese, Cantine, Castelli e Cascine® che ha ottenuto un contributo da parte della Compagnia di San Paolo. Ciò ha permesso di potenziare la nostra attività, unendo alle iniziative già illustrate anche un progetto didattico rivolto principalmente a guide turistiche, amministratori e operatori privati, con lo scopo di affinare e potenziare la conoscenza del territorio, in modo da poter fornire ai cittadini e al pubblico dei visitatori un’immagine completa e stimolante delle sue risorse. Tale progetto ha toccato la storia, l’arte, la tradizione religiosa, l’ecologia, la geologia, la paleontologia, la cultura materiale e l’economia dell’alto Astigiano con interventi di esperti prestigiosi.
  11. Fin dall’inizio della sua attività la Cabalesta ha prestato attenzione al mondo giovanile, con interventi verso le scuole, visite guidate ed attività didattiche su diversi temi. Per quanto riguarda l’attività didattica presso la canonica di Vezzolano, ha elaborato un progetto denominato il Libro di Pietra® per l’inquadramento del monumento nella storia sociale, politica, religiosa e artistica del Monferrato medievale. Ha partecipato alle attività organizzata dalla Soprintendenza “Open Day” rivolta alle scuole.
    In diverse occasioni, in accordo con le scuole del territorio, le agenzie formative e le strutture per la formazione delle guide professionali, sono stati seguiti dei tirocinanti e stagisti.
  12. Nel periodo aprile-luglio 2008 grazie ad un contributo della Cassa di Risparmio di Asti è stato possibile affiancare il personale volontario del Punto Informativo con giovani che hanno svolto una attività di accoglienza dei visitatori.
  13. A partire dal 2009, su iniziativa dell’allora Direttrice Arch. Paola Salerno, è stato organizzato un Mercatino di Natale, che poco per volta è stato arricchito con diverse iniziative di richiamo, col risultato di coinvolgere un vasto pubblico anche in una stagione che tradizionalmente vedeva il monumento quasi deserto. Le diverse iniziative sono state in seguito riunite in un progetto da noi denominato an Soran® (espressione del dialetto locale che significa “a Vezzolano”). Brevemente, si tratta di:
    • Concerti di musiche su temi religiosi e natalizi, e accompagnamenti musicali con strumentazione acustica (zampogne, hang, ghironde ecc.);
    • dal Natale 2012, il Presepe realizzato da Annarosa Nicola, nota professionista del restauro, ormai è una tradizione per la nostra Chiesa e richiama grande attenzione da parte del pubblico e degli organi di informazione;
    • dal 2013, è stata avviata una raccolta di fondi per il restauro di opere d’arte; nel 2014 è stato presentato il restauro di una grande tela di Giuseppe Rollini (1842-1904) conservata a Vezzolano; sono stati eseguiti i restauri di due ex voto di Vezzolano, ed è in programma il restauro di una grande Madonna della Chiesa di San Marco dell’Aquila.
    Tutte le iniziative qui elencate hanno come obiettivo ridare alla Chiesa di Vezzolano il ruolo di centro della vita associativa, religiosa e culturale del territorio dell’Alto Astigiano.
  14. Dal giugno 2015, essendo venuto a mancare il servizio di custodia preso la Chiesa di Vezzolano, la Cabalesta partecipa al servizio di vigilanza volontaria coordinato dall’Associazione inCollina di Castelnuovo don Bosco, mantenendo immutata la propria attività di promozione con tutte le iniziative del proprio progetto.
  15. In coincidenza con l’avvio della vigilanza volontaria, la Cabalesta, per offrire un ulteriore servizio di informazione al pubblico, ha realizzato delle schede informative plastificate, che forniscono notizie precise e puntuali sugli aspetti più importanti del monumento. Tali schede sono ora disponibili in italiano, inglese, tedesco e francese.
    Le schede sono presentate al pubblico in espositori in plexiglass, di linea essenziale e minimo impatto visivo, realizzati sempre su iniziativa e progetto della nostra Associazione. Anche questa iniziativa è completamente autofinanziata, e non ha ricevuto alcun contributo né pubblico né privato.

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

IX. Pubblicazioni

  • Maurizio Pistone, Vezzolano Guida alla canonica Regolare di Santa Maria, Riva presso Chieri 2010
  • Collaborazione con Franco Correggia Sentieri di Collina Tra Monferrato e Langa Astigiana Passeggiate naturalistiche e culturali Edizioni del Capricorno 2014
  • Collaborazione con Sergio Conti Alla scoperta di un Patrimonio Langa, Roero e Monferrato Allemandi & C. 2011
  • Ristampa dell’originale con mezzi propri e traduzione in inglese e tedesco degli opuscoli realizzati dalla Soprintendenza:
  • Santa Maria di Vezzolano, a cura di Paola Salerno
  • La Luna, la Vergine e l’Astronomia medievale, a cura di Fernando Delmastro.

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

X. Editoria sul web

Tra le pubblicazioni presenti sul sito www.lacabalesta.it, nella già citata sezione Biblioteca di Documentazione sul Territorio www.lacabalesta.it/testi/biblioteca.html, indichiamo a titolo di esempio:

  • Tesi di laurea e specializzazione, relazioni presentate a convegni su temi attinenti al territorio;
  • Documenti storici e normativi (Carta di Chivasso, Legge sugli Spazi verdi urbani...);
  • Classici del pensiero monastico (Regola di Sant’Agostino...)
  • Opere e testimonianze di missionari e religiosi, tra cui in particolare:
    • Giovanni Cagliero;
    • Reginaldo Giuliani;
    • Guglielmo Massaja (tra cui il testo completo delle Memorie storiche del Vicariato Apostolico dei Galla).
  • Fonti sulla storia dell’arte e del territorio (tra cui opere di Antonio Bosio, Goffredo Casalis, Gian Secondo de Canis, Giuseppe Manuel di San Giovanni, Edoardo Arborio Mella, Don Achille Motta, Lisetta Motta Ciaccio sulla Chiesa di Vezzolano e altri monumenti romanici).

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

XI. Altre attività

  • 2007: Collaborazione con il Comune di Castelnuovo don Bosco nell’organizzazione dei festeggiamenti per l’anniversario del 150° della morte di San Domenico Savio.
  • 2010 e 2011: Collaborazione con il Comune di Castelnuovo don Bosco nell’organizzazione dei festeggiamenti per l’anniversario del 150° della morte e il 200° della nascita di San Giuseppe Cafasso.
  • 2011: Collaborazione con il Comune di Castelnuovo don Bosco nell’organizzazione dei festeggiamenti per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia.
  • 2015: Collaborazione con il Comune di Castelnuovo don Bosco nell’organizzazione dei festeggiamenti per il 200° Anniversario della nascita di San Giovanni Bosco.
  • Gestione e manutenzione del giardino pubblico a Castelnuovo Don Bosco, in Via San Giuseppe Cafasso, a 200 metri dalla sede dell’Associazione, dedicato al Monsignor Francesco Cagliero (1865-1935) missionario in Tanzania:
    www.lacabalesta.it/testi/santi/francescocagliero.html

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧

XII. Perché “la Cabalesta”? Storia di un nome

Arcobaleno
Arcobaleno su Castelnuovo don Bosco

Tanti sono i nomi che nelle diverse zone del Piemonte indicano l’arcobaleno: Arcancel, Arch a balestra, Cabalestra... Nel Castelnovese non è difficile dopo un temporale vedere qualche anziano indicare nel cielo l’arcobaleno come la Cabalesta, e con questo nome, così proprio alla nostra gente, ci è sembrato doveroso in qualche modo rendere omaggio alle tradizioni della terra che intendiamo promuovere.

⇦ Torna alla pagina di apertura    Torna all’inizio della pagina ⇧